Ominide 23 punti

La corrente filosofica dello scetticismo


Questa corrente presuppone che l'uomo non possa accedere alla verità ultima delle cose e che il sapiente ne sia consapevole. Questo concetto è provato dall'esistenza di una molteplicità delle dottrine filosofiche. La soluzione a questo problema è riconoscere che tutte queste dottrine sono ugualmente fallaci per raggiungere la quiete dello spirito.
Il fine è il raggiungimento della pace interiore partendo dalla negazione della validità delle varie corernti filosofiche. Per questo lo scetticismo si occupa di distruggere le altre dottrine mettendo in discussione le teorie su tutto ciò che è verità e negando quindi la validità di qualunque criterio di condotta. (es. è evidente che esista il sole ma non ci è dato sapere la sua cause e il suo scopo). Coerentemente a questo lo scetticismo si presenta come un'ipotesi e non come un dogma. Tuttavia nella vita pratica e quotidiana gli scettici continuano a comportarsi come tutti gli altri o per convenzione e convenienza o perchè la ritengono l'ipotesi più probabile.
La correntte scettica fu formata da tre scuole e momenti distinti:
-scuola di Pirrone
-Media e nuova accademia
-scettici posteriori
Pirrone: Non scrisse nulla e visse al tempo di Alessandro Magno. Secondo lui non ci sono cose vere o false ,belle o brutte ma vengono assegnate qualità agli oggetti solo per convenzione. Sono infatti i costumi degli uomini a rendere buona o cattiva una cosa. L'unico atteggiamento legittimo è quindi la sospensione di ogni giudizio -> epochè
Carneade: Fonda la Nuova Accademia. A Roma tenne un discorso dove affermò che la gustizia è alla base della vita civile, poi ne tenne un altro dove affermò che la giustizia cambia a seconda dei tempi e luoghi e spesso è in contrasto con la saggezza: esse sono inconciliabili. Si concentrò molto sulla critica dello stoicismo.
Egli ritiene che sia possibile individuare un criterio di credibilità secondo cui certe cose sono più plausibili di altre, il criterio è soggettivo e si chiama rappresentazione persuasiva. Se questa non è contraddetta da altre rappresentazioni allora è ancora più probabile e costituisce il grado più alto a cui l'uomo possa giungere.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email