pexolo di pexolo
Ominide 6523 punti

Idea del Bene

Idea


Non è un contenuto mentale, ma una realtà oggettiva; è la cosa vista, non è pertanto un concetto logico, ma un’essenza ontologica, che per la sua purezza e assolutezza si distingue dal mondo del divenire, anche se ne è condizione. È l’assoluto che spiega il relativo, cioè il mondo dei particolari empirici, spiegato da un princìpio assoluto ed immobile, eterno ed incorruttibile. Questo rapporto è presentato da Platone attraverso diversi concetti, fra cui quello di mìmesis o imitazione, per cui le cose sono copie delle idee, espressioni imperfette di una razionalità di cui hanno bisogno ma che in esse non è dispiegata, e quello di partecipazione, per cui le cose prendono parte dell’intelligibile, ed infine quello di comunanza, per cui l’intelligibilità delle cose non deriva dalla loro struttura intrinseca, ma è desunta dal fatto che sono tangenti (hanno un punto di contatto, un rapporto di vicinanza e comunanza col mondo delle Idee).

Idea del Bene


Per Platone, il mondo delle idee, divino in quanto eterno, immutabile e trascendente, è ordinato gerarchicamente e culmina nell’idea del Bene, dalla quale tutti gli oggetti conoscibili non solo ricevono la proprietà di essere conosciuti, ma ne ottengono anche l’esistenza e l’essenza. Platone sembra voler affermare che il mondo intelligibile è kòsmos (cosmo), cioè una totalità ordinata in cui ciascuna idea si colloca là dove è bene che sia, secondo una trama di relazioni con le altre idee che si impone come necessaria alla mente dell’uomo. Conoscere le idee significa dunque conoscere l’ordine immutabile e perfetto del divino.
Proprio riguardo a questa Idea Platone subisce da Aristotele, nell’Etica Nicomachea, pesanti critiche: Se infatti il bene fosse uno e qualcosa di predicabile in comune e sussistente separato di per sé (come è appunto l'idea del Bene), è evidente che non sarebbe realizzabile né acquistabile per l'uomo; ma è proprio ciò che invece noi cerchiamo.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email