Video appunto: Parmenide di Elea - Pensiero dell'essere

Parmenide e il pensiero dell'essere



Parmenide studiò l'ontologia (=studio dell'essere in quanto essere)
“L'essere è e non può non essere, mentre il non essere non è e non può essere”
L'essere esiste, invece il non essere non esiste e pertanto non può neanche essere pensato.
Essere: qualcosa di eterno, che non ha né un passato né un futuro, tutto ciò che è immutabile e immobile.

Non essere: tutto ciò che è soggetto al divenire, che nasce e perisce
Ricorda: Essere è Uno, Necessario, Immobile, Finito, Omogeneo, Eterno
La deduzione logica degli attributi dell'essere
Secondo il pensiero filosofico, il mondo non può nascere dal nulla perché non ha senso. Il nulla non è concreto e perciò deve rappresentare una minaccia per l'umanità.

I caratteri essenziali dell’essere



- ingenerato e imperituro
- eterno= non ha né passato né futuro
“Che cos’è infatti il passato se non l’essere che non c’è più? E che cos’è il futuro se non l’essere che non è ancora?”
-immutabile
-finito, quindi perfetto
Simbolo dell’essere: sfera perfetta identica a sé stessa.

Principi logici fondamentali



-Il principio d’identità: l’essere è identico a se stesso
-Il principio di non contraddizione: l'essere è, dunque non può non essere
-Il principio del terzo escluso: ogni cosa o è, o non è