Genius 5605 punti

Lo stoicismo - Fondazione

Nel 300 a.C. Zenone fondò ad Atene una scuola che chiamò stoà, cioè “portico” ( ovvero il luogo di ritrovo degli studenti stoici ) da cui deriva il termine passato alla storia della filosofia come "Stoicismo". Il più illustre filosofo stoico latino fu Seneca, che non rappresentò solamente un esempio più grande di filosofia stoica nell'epoca antica, ma anche un modello di vita poichè sia lo stoicismo che l'epicureismo devono sempre essere prese in considerazione come filosofie ma anche come precetti etici di comportamento per coloro che aderiscono alle scuola filosofiche di queste due correnti. Tra gli altri importanti stoici del mondo romano è necessario ricordare anche l'imperatore romano, Marco Aurelio, l’ultimo dei grandi filosofi stoici del passato, prima infatti della caduta di Roma e di tutte le arti e scienze politiche e sociali create dall'uomo ( come la filosofia ). Al contrario dell’epicureismo, che rimase sempre uguale nella sua dottrina, lo stoicismo vide alcune differenze passando da un filosofo a un altro, e inoltre vi era anche un evidente disputa tra i pensatori stoici e i pensatori epicurei . Per gli stoici, la filosofia era suddivisa in logica, fisica ed etica, quelli che per gli stoici erano considerati come i veri e propri campi di studio della realtà. Come si può notare, anche per quanto riguarda lo stoicismo vi è una vena aristotelica in esso, infatti la morale è interessata dalla discussione sull'amicizia e la logica riveste una parte importante di tutto il pensiero stoico.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità