Ominide 14 punti

La filosofia: Scopi, nascita e Apollo


-Insegna a dubitare dei pregiudizi

• Esorta alla ricerca, al confronto, alla critica, alla curiosità, alla meraviglia (motore della filosofia stessa)

• Porta la luce dove c’è buio

• Solleva problemi e cerca di rispondervi con il logos (ratio = ragione) ed il dialogos (discussione, confronto, discorso)

-Consente di dimostrare le proprie idee e di confutare le idee avversarie

- E’ importante per la cura di sé

-Cerca di definire l’essenza delle cose:

• Essenza = Qualcosa di edificante che definisce la forma di una cosa osservabile

• Accidenza = Qualcosa che non cambia la forma di un’essenza

La filosofia ha lo scopo anche di cercare un accordo sulla base di argomenti, esercitando il confronto ed escludendo la violenza, l'inganno, la menzogna e la forza. Non conta la ragione della forza, ma la forza della della ragione.

Prima della filosofia si usava raccontare miti: una particolare forma di racconto che ad un certo punto è divenuta tradizionale poichè portatrice di messaggi importanti per la vita.

Le condizioni che resero possibile la nascita della filosofia furono i cambiamenti politici, economici e sociali, di conseguenza vi fu una nuova mentalità che portò a ricercare delle motivazioni realmente convincenti.


Si possono ricavare gli scopi della Filosofia dalla figura del Dio Apollo, ritenuto comunemente protettore dei filosofi.

Apollo veniva chiamato in diversi modi:

• Pitio = colui che cerca

• Licio = colui che porta la luce

• Fanaio = colui che illumina

• Delio = colui che chiarifica

• Ismenio = colui che conosce

• Lascendrio = colui che conversa

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email