Filosofia antica

La filosofia nacque ad Atene sostanzialmente nell’ età periclea, dove Pericle riuscì attraverso la forza militare a sconfiggere l' aristocrazia e a portare la democrazia al potere. Senza costrizioni l’uomo riesce sempre a dare sfogo al pensiero e fu questo che accadde più di 2000 anni fa.
ci sono delle caratteristiche che accomunano i primi filosofi occidentali:
cercarono di individuare una causa cosmologica ovvero di trovare quel qualcosa che avesse potuto creare l’universo. L’ archè è l’origine da cui tutto ha preso valore e senso.
erano ilozoisti ovvero nel proprio archè c’era una forza intrinseca alla materia
erano panteisti ovvero Dio, il creatore, era nelle cose.
Per Talete l’ archè è l’ acqua, ma l acqua non intesa come ente sensibile ma come acqua prima di diventare ontologicamente esistente. Talete part’ dalla constatazione che ogni cosa viene fuori dall’ acqua e tutto è in relazione con essa.

Per Anassimandro invece l’ archè è l’ apeiron, un qualcosa di indefinito da cui gli opposti escono e ritornano. Quando escono diventano ontologicamente esistenti e quando ritornano rifanno parte della massa infinita e indefinita.
Per Anassimene l’ archè è l’ aria, egli notò che l’ aria rarefacendosi diventa fuoco e condensandosi diventa acqua e dunque cercò anche lui di dare un’impronta forte al Nuovo Mondo.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email