Nascita della filosofia


Isofisti sono i primi insegnanti a pagamento. Il loro obiettivo è quello di formare politici che avessero due qualità: la retorica, l'arte di saper parlare bene, e la dialettica, avere la meglio sull'altro in un dialogo.
L'aretè è il modello pedagogico ideale, deve avere contenuti per il "bene etico". Per esempio per Socrate il "bene" è rappresentato dalla realtà. Infatti una persona che si comporta male non lo fa perché è malvagio, ma perché non sa cosa sia giusto.
Le città simbolo della Grecia erano: Sparta e Atene. Avevano caratteristiche completamente diverse. A Sparta regnava il sovrano e il suo obiettivo era quello di formare un bravo soldato. Ad Atene, invece, si stava affermando la democrazia e si stava creando una nuova classe politica: i commercianti, che chiedevano di entrare nella vita politica. Questo porta a un nuovo aretè: formare un politico capace di reggere il confronto. Gli aventi diritto e i politi si riunivano nell'agorà, la piazza che serviva per il commercio e per la politica.
Per i sofisti non esiste una verità assoluta l'importante è saper persuadere gli altri. Ancor prima della retorica e della dialettica il politico deve avere un sapere di carattere enciclopedico. Per loro è impossibile distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email