Questo appunto contiene un allegato
Aristotele scaricato 2 volte

Aristotele

E' il padre della logica, allievo di Platone ma al contrario dell'innatismo platonico credeva nell'empirismo cioè che le idee si formassero dalle esperienze. Per lui le idee:
- Non esistono separate dagli oggetti tangibili
- Esistono solo come forma degli oggetti materiali
- Se ad esempio c'è una sedia esiste l'idea di sedia ma se distruggo tutte le sedie non essendoci più materia a forma di sedia non c'è neanche più l'idea di sedia.
- La mente è una Tabula Rasa e le idee si formano in maniera empirica
Inoltre Aristotele pensava che nella nostra mente non c'è nulla che non è riconducibile a qualcosa di cui abbiamo fatto esperienza, quindi l'idea esiste finché esiste il corpo. Ed appunto per questo pensa anche che l'anima muoia con il corpo, in quanto sarebbe l'idea dell'oggetto. Una frase di Aristotele molto importante è: “Pur essendoci care entrambe le cose, amici e verità, è dovere morale preferire la verità”.

Aristotele mette in risalto una fallacia di ragionamento chiamata Fallacia ad Personam:
- Positivo: Non riuscendo a sostenere l'argomento, si sostiene l'argomentatore
- "E' il migliore giocatore e ha le scarpe dell'Adidas, se hai le scarpe dell'Adidas sicuramente sei il migliore giocatore."
- Negativo: Non riuscendo ad attaccare l'argomento, si attacca l'argomentatore
- "Hitler era vegetariano ed era un uomo abominevole, quindi essere vegetariano non è una buona cosa.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email