Ominide 1445 punti

La virtù per Aristotele

La virtù è il mezzo per conseguire la felicità, ovvero quello strumento che consente di attuare pienamente se stessi. Si tratta di una disposizione costante, di un’abitudine ad agire in conformità con la propria natura. Poiché però vi sono diversi tipi di anima, perciò diverse funzionalità da attuare, la virtù non può essere unica, ma ci saranno diverse virtù a seconda della diverse attività dell’anima. In questo senso la virtù generale, ossia la forma più alta delle virtù è la giustizia, infatti, per Aristotele l’uomo virtuoso è l’uomo giusto. La giustizia ha in sé il giusto mezzo e può manifestarsi in due forme: distributiva e commutativa.
La giustizia distributiva è attuata nella distribuzione di onori e beni, in quanto chi ha più meriti avrà più onori e non opera secondo il principio di uguaglianza, ma considera la differenza fra gli uomini per quanto riguarda i meriti personali. La giustizia commutativa invece stipula contratti fra gli uomini che sono parti uguali all’interno di essi. In questo caso la giustizia tenderà ad equiparare il dare e l’avere all’interno dei contratti. Questi sono di due tipi: quelli volontari sono di compravendita e consistono negli scambi alla pari, quelli involontari sono quelli in cui l’uomo vi si trova malgrado la sua volontà, per cui in questo caso la giustizia opera ristabilendo l’uguaglianza e imponendo al reo di risarcire l’offeso. La virtù però è anche il riflettere, il ragionare e riportare ogni aspetto alla nostra condizione, perciò siamo virtuosi quando facciamo diventare una seconda natura il principio del giusto mezzo.
In questo Aristotele va contro Socrate, poiché ritiene che per essere virtuosi non basta conoscere le regole, ma abituarsi a praticarle. In questo senso è importante essere educati fin da piccoli alla virtù ed essere abituati ad assumere comportamenti virtuosi. Perciò diventa decisiva la presenza di modelli di comportamento virtuoso e quello principale è la figura del padre poiché la prima organizzazione a educarci alla virtù è la famiglia.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove