gaiabox di gaiabox
Ominide 3551 punti

L'etere e il movimento degli astri

L'etere, unico elemento del mondo celeste, è dotato naturalmente di moto circolare uniforme. Il movimento delle sfere costituite di etere è la causa del moto degli astri. Oltre alle sfere dei pianeti (tra i quali il Sole), vi è la cosiddetta sfera delle stelle fisse, ossia la volta celeste.

I movimenti violenti

Violenti sono detti i movimenti prodotti artificialmente, che contrastano la tendenza naturale dei corpi: per esempio il moto verso l'alto di una pietra scagliata da un uomo. Per Aristotele affinché si verifichi un mutamento o un movimento violento occorrono due condizioni:

1. è necessario che vi sia una causa (motrice) in atto, il motore, che produca il movimento (per esempio, l'uomo che scaglia una pietra);
2. è necessario che il motore sia esterno all'ente che si muove (il "mosso"). Come causa del movimento di una pietra colpita da un uomo con un bastone possiamo considerare sia il bastone sia indirettamente l'uomo. Sia il bastone sia l'uomo sono dunque motori; non c'è dubbio, tuttavia, che nel senso più proprio debba intendersi come motore l'uomo: da questo infatti dipendono i movimenti successivi. Rispetto al movimento di cui ci stiamo occupando l'uomo è dunque il motore primo.

Il motore primo immobile di ogni movimento violento

In ogni movimento, vi è un motore primo che è anche immobile, nel senso che non partecipa al movimento di cui è causa: se infatti il primo motore fosse a sua volta mosso, sarebbe necessario ricercare un motore più originario, e così via, all'infinito. L'uomo che scaglia una pietra non partecipa al movimento della pietra. L'uomo adulto, il quale dà inizio, come causa motrice o appunto motore, alla generazione di un altro individuo, è immobile in rapporto a essa: le è infatti esterno, non vi partecipa. La continuità delle specie comporta una serie senza fine di motori primi immobili, tanti quanti sono gli individui che generano altri individui.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email