Erectus 777 punti

Il processo di riciclaggio della carta


Riciclaggio in cartiera

Il riciclaggio della carta consiste nel riutilizzo delle fibre per fare carta nuova. Il riciclaggio può avvenire per un numero limitato di volte, da cinque a sette, poiché le fibre si degradano un po' a ogni riciclo. Il processo di riciclaggio richiede due fasi, svolte entrambe nella cartiera:
il recupero delle fibre della carta usata, detta carta da macero, comprende la depurazione che toglie i materiali estranei detti contaminanti, e l'eventuale disinchiostrazione (figure);
la produzione del foglio riciclato avviene nella macchina continua, come per le fibre vergini.

Riciclaggio in Italia

In Italia la carta riciclata raccolta rappresenta il 48% della materia prima fibrosa consumata (tasso di riciclo, dati Assocarta 2004). I dati Europei invece sono migliori, con un tasso di riclo pari al 54%. In Italia la carta riciclata proviene principalmente da tre fonti:
le grandi utenze come tipografie di libri e giornali e uffici pubblici;
le importazioni da paesi, come la Germania, il Giappone e gli Stati Uniti;
la raccolta differenziata domestica, cioè fatta nelle case, oltre ai piccoli uffici e negozi.

Responsabilità ambientale

La carta per la raccolta differenziata deve essere pulita (giornali, riviste ecc.). La carta cucina unta o bagnata e altra carta sporca va buttata nel cassonetto indifferenziato.
Non introdurre nel cassonetto scatole di cartone intere, ma apri gli angoli e appiattiscile.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017