Ominide 8039 punti

L'elettroscopio e l'elettrizzazione per induzione

Per riconoscere se un corpo è elettrizzato, oltre al pendolino elettrico si usa un apparecchio chiamato elettroscopio. Esso è costituito da un'ampolla di vetro in cui è sistemata un'asta metallica infilata in un tappo di sughero. La parte superiore dell'asta termina con una sferetta, mentre l'estremità inferiore porta applicate due foglioline d'oro.
Quando si avvicina ala sferetta un corpo carico di elettricità negativa (per esempio, un righello di plastica strofinato) fino a toccare la sferetta stessa, si vedono le foglioline d'oro di vergere più o meno sensibile a seconda dell'intensità della carica. E se poi si tocca l'asta con la mano, le foglioline si riaccostano. Il medesimo fenomeno si verifica sostituendo al righello di plastica una bacchetta di vetro strofinata, carica di elettricità positiva.
Da queste osservazioni si può dedurre che attraverso l'asta metallica dell'elettroscopio, le cariche elettriche dal righello di plastica o dalla bacchetta di vetro per contatto si trasmettono alle due foglioline d'oro, le quali divergono perchè si caricano di elettricità dello stesso segno (cariche dello stesso segno si respingono). Quando poi la mano tocca l'asta, l'elettricità attraverso il corpo umano si disperde nel suolo, e le due foglioline d'oro scaricate si riaccostano, cioè ritornano nella loro posizione normale (neutra).

Se si osserva bene, si nota che nell'elettroscopio le foglioline d'oro cominciano già a divergere ancor prima che il righello di plastica o la bacchetta di vetro tocchino la sferetta dell'asta metallica. Questo fatto dimostra che per elettrizzare un corpo non è strettamente indispensabile in contatto; ma basta avvicinargli un altro corpo elettrizzato, il quale agisce a distanza per induzione elettrostatica.
L'induzione elettrostatica diviene tanto più intensa quanto più si avvicina il corpo elettrizzato. Le cariche indotte permangono finchè perdura la presenza del corpo induttore,cioè la plastica o il vetro strofinati.
I fenomeni di elettrizzazione per induzione sono frequenti in natura. Per esempio, quando una nube fortemente elettrizzata passa vicino a un'altra nube o al suolo, questi corpo per induzione si elettrizzano di segno contrario. Talvolta si possono verificare scariche con enormi scintille, chiamate comunemente lampo e fulmine.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email