Video appunto: Domotica - Obiettivi ed esempi

La domotica



La domotica è la scienza che si occupa dell’automazione nell'ambito dell’abitazione. L’obiettivo della domotica è quello rendere “intelligenti” gli apparecchi e gli impianti domestici permettendo di svolgere attività in modo autonomo o programmate dall'utente. Gli obiettivi della domotica sono prevalentemente:
- migliorare la qualità della vita domestica, provvedendo a svolgere in automatico funzioni ripetitive: per esempio, appositi sensori provvedono alla chiusura automatica di un lucernario in caso di pioggia, altri accendono le luci mentre si entra in una stanza, altre regolano automaticamente le persiane in base alla luce, etc.
;
- migliorare la sicurezza, riguardo la protezione sia dagli incidenti domestici che dalle effrazioni dei ladri: opportuni sensori segnalano fughe di gas, altri rilevano possibili azioni sugli infissi esterni e provvedono ad avvertire i servizi di vigilanza, etc.;
- diminuire i consumi: luci che si spengono in assenza di persone, spegnimento automatico del riscaldamento in prossimità di una finestra aperta, etc.;
La domotica, dunque, può gestire il funzionamento e le relazioni tra i vari impianti:
- impianto elettrico: si possono accendere, spegnere e regolare le luci; si possono attivare elettrodomestici a orari prestabiliti; si possono disattivare automaticamente le funzioni elettriche in caso di pericolo (come per esempio un temporale); si può gestire il carico dell’energia elettrica per evitare il sovraccarico; si possono inserire telecamere di sicurezza direttamente collegate alla vigilanza, etc.;
- impianto di climatizzazione: si può attivarlo o disattivarlo a seconda della presenza di persone, o regolarlo automaticamente in base all'umidità, etc.;
- impianto del gas: si possono rilevare fughe di gas;
- impianto termico: si può gestire il riscaldamento degli ambienti e l’erogazione dell’acqua calda in modo da garantire efficienza ed economicità a tali impianti.
Esempi di domotica
- chiusura del lucernario in caso di pioggia;
- accensione, spegnimento e regolazione dell’intensità e del colore delle luci;
- rilevare fughe di gas tramite un sensore;
- forno, microonde o robot da cucina azionati da remoto;
- centralina per regolare le funzioni degli elettrodomestici per evitare sovraccarichi;
- centralina dell’impianto antintrusione collegati a numeri di telefono esterni;
- accensione automatica delle luci quando viene aperta una porta;
- cabina doccia o vasca per programmare la temperatura dell’acqua, la musica interna e il colore delle luci;
- tenda da sole che si regola a seconda dell’intensità dei raggi solari;
- telecomandi che gestiscono i sistemi audio-video;
- robot programmato per le pulizie;
- impianto di climatizzazione programmato in base alla temperatura voluta;
- chiusura centralizzata delle tapparelle;
- chiusura automatica delle tende esterne se c’è il sole;
- radiosveglia programmata;
- lavabiancheria con cicli di lavaggio programmati;
- caldaia azionabile da un telecomando.