Ominide 8039 punti

La canapa

è una pianta della famiglia delle urticacee che cresce nei climi temperati e fornisce, come il lino, un seme utilizzabile per estrarre olio, ed una fibra tenacissima, un po’ ruvida ma fresca.
Le fibre della canapa, bionde, giallastre o verdognole, secondo le varietà; più o meno resistenti secondo che provengano dalla pianta maschile o da quella femminile, emanano da grezze un odore caratteristico e si rivelano al microscopio cilindriche, con striature longitudinali e lume piuttosto grande. Nel complesso possono essere scambiate con quelle di lino, anche se sono molto più ruvide e grossolane.
Le caratteristiche tecnologiche di questa fibra, nettamente inferiori a quelle del cotone e del lino per finezza, uniformità, elasticità e morbidezza, sono tuttavia soddisfacenti per resistenza e lavorabilità, anche se la loro particolare ruvidezza ne limita in parte l’impiego, assegnando alla canapa utilizzazioni particolari.
Dopo la raccolta e l’essiccazione, gli steli vengono sottoposti alla macerazione nell’acqua, alla decanapulazione, alla battitura ed alla pettinatura, in seguito alle quali si ha un avanzo di residui legnosi e stopposi, utilizzati poi nell’industria della carta. Le fibre subiscono invece una maggiore o minore raffinazione e si utilizzano in varie maniere.
Le diverse varietà di canapa (le russe, grossolane e scure; le giapponesi ed indiane, più fini; le italiane, considerate le migliori del mondo) dànno origine a prodotti di diversissimo aspetto ed uso.
I cordami, i sacchi, i canovacci, le tele da vela e da tenda, le tele grossolane da biancheria sono i prodotti più noti e più antichi realizzati con la canapa; ma oggi essa è entrata con successo anche nel campo dell’abbigliamento e dell’arredamento.
Le tovaglie da cucina, multicolori e facilmente lavabili; le tele per biancheria d’uso corrente; le stoffe unite o stampate per abiti femminili; le calzature estive, le borse, le valigie di canapa sono pratiche, resistenti e moderne, nonché economicamente convenienti. Inoltre la canapa è preziosa nell’arredamento perché può sostituire con vantaggio e non minore eleganza tessuti più delicati e costosi per tendaggi, rivestimenti di mobili e di intere pareti, coperte, tappezzerie, tappeti rustici.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email