In fisica la velocità viene definita come il rapporto tra lo spazio percorso e il tempo impiegato a percorrerlo.
In ambito sportivo la velocità (o rapidità) è quella qualità motoria condizionale che ci dà la capacità di eseguire un gesto nel minor tempo possibile. Sono espressioni di velocità sono quei gesti che hanno tempi d'azione relativamente brevi (attivati dall'energia ottenuta con meccanismo anaerobico alattacido).
Lo sviluppo di questa qualità è strettamente legato al patrimonio genetico: le possibilità di migliorare la velocità dipendono infatti dalla qualità di fibre veloci (fibre bianche) che i muscoli possiedono.
Tale qualità è condizionata sopratutto dalla funzionalità e dall'efficienza del sistema nervoso (velocità di reazione) e di quello muscolare (velocità di contrazione).

I fattori che la determinano, sono:
  • il perfetto sincronismo neuromotorio fra muscoli agonisti e antagonisti;

  • la natura delle fibre muscolari: le fibre bianche hanno velocità e capacità di contrazione più elevata rispetto a quelle rosse;

  • la forza veloce (potenza), ben evidente nella capacità di scatto e di salto;

  • l'elasticità muscolare, che permette più ampie escursioni articolari e perciò migliora la possibilità di eseguire movimenti veloci dato l'equilibrio di tensioni fra muscoli agonisti e antagonisti; esercizi di distensione, mobilità e stretching, sono perciò fondamentali negli esercizi di velocità;

  • la corretta tecnica esecutiva del gesto, che evita inutili dispendi energetici;

  • le capacità mentali di concentrazione e determinazione.
  • La velocità comincia a svilupparsi molto presto, tra 1 e 6 anni, e ha il suo massimo sviluppo tra i 13 e i 15 anni. Il periodo migliore per sviluppare la velocità è dunque quello che precede la pubertà, in cui sembra sia possibile trasformare almeno una minima parte delle fibre lente in fibre veloci, incrementando sia pure di poco le potenzialità delle prestazioni veloci.

    Hai bisogno di aiuto in Educazione Motoria per le Medie?
    Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
    Registrati via email