Il calcio

Le origini del calcio sono molto antiche. Ne abbiamo traccia fin dall'antichità presso i cinesi, gli aztechi e gli antichi romani. Durante il periodo rinascimentale, a Firenze si giocava il calcio fiorentino: 2 squadre di 27 giocatori si affrontavano in un campo di 100 metri per 50, colpendo la palla con mani e piedi per mandarla nella caccia avversaria (una porta costituita con pali). Il calcio moderno compie i primi passi presso gli studenti di Cambridge nel 1848, ma inizia ufficialmente nel 1863 con la nascita della Football Association, che riuniva i rappresentanti dei più influenti di Londra. Popolarissimo in Inghilterra, da fine Ottocento si diffuse rapidamente in Francia,Germania e Italia. In Italia si sviluppò inizialmente nelle aree con forte presenza di comunità anglosassoni, sopratutto presso i grandi poli industriali di Genova,Torino e poi Milano. La Federazione Italiana Gioco Calcio nacque nel 1898, mentre la Federazione Internazionale (FIFA) data 1904. Il calcio maschile è sport olimpico dalle olimpiadi di Londra del 1908, quello femminile dal 1996.

Le regole del gioco


Il calcio è un gioco di squadra che si gioca con la palla. Viene giocato prevalentemente con i piedi, anche se il regolamento non vieta di toccarlo con ogni parte del corpo a eccezione delle mani e delle braccia, tranne il portiere che può trattare la palla con le mani.
Lo scopo del gioco è quello di fare gol,cioè inviare la palla nella porta avversaria facendole oltrepassare completamente la linea della porta tracciata tra due pali: vince la squadra che realizza il maggior numero di gol nel tempo stabilito. In campo ci sono 11 giocatori, di cui uno è il portiere, e sette riserve in panchina. Durante una partita si possono effetuare al massimo 3 sostituzioni.
Il gioco prende avvio con il calcio d'inizio, durante il quale tutti i giocatori devono trovarsi nella propria metà campo. I giocatori procedono verso la porta avversaria spostandosi con numerosi passaggi ed eventuali dribbling (cioè spostamenti veloci e finte di corpo per superare l'avversario), cercando di arrivare al tiro. Dopo ogni rete, la palla viene rimessa nuovamente in gioco dal centrocampo.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Motoria per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email