Video appunto: Fair play - Caratteristiche generali

Fair play



Le regole del fair play sono particolarmente importanti all'interno dello sport soprattutto per via della grande importanze sociale e culturale di quest'ultimo. Infatti lo sport ha un immenso potenziale che influisce tanto sulla salute psicofisica dell’individuo quanto sulla sua formazione insegnandoli valori positivi e utili tanto per il vivere civile quanto per il vivere in equilibrio con se stessi; insegna infatti a valorizzare le diversità, a combattere pregiudizi e discriminazioni, a favorire l’integrazione e la solidarietà, a favorire la salute e il benessere psico-fisico, a favorire lo spirito di fratellanza, lo spirito di squadra e il senso di appartenenza, a educare a moltissimi valori positivi quali lo spirito di gruppo, l’integrazione, la solidarietà, la tolleranza, la correttezza, l’amicizia, ad allentare lo stress, ad assumersi responsabilità in virtù del ruolo assunto nella squadra, a migliorare, a confrontarsi con gli altri, a impegnarsi sfruttando fino in fondo le proprie capacità, a perseguire l’obiettivo, ad affermarsi, a favorire la socializzazione, a ridurre l’aggressività, a conoscere più approfonditamente il proprio corpo, le sue potenzialità e i suoi limiti, a sviluppare una maggiore capacità di orientamento nello spazio, ad incentivare la capacità della persona di coltivare un progetto concentrandosi su un obbiettivo positivo, costruttivo e concreto permettendo così di sviluppare senso di autoefficacia e di competenza, a sviluppare nuove capacità, a migliorare l’autostima e la fiducia in sé stessi, ad aiutare gli altri, a resistere nelle difficoltà, a sostenere i compagni di squadra, ad accettare la sconfitta con dignità senza cercare scuse o dare colpe ai compagni di squadra, a rispettare i compagni di squadra, gli avversari, il verdetto degli arbitri, gli spettatori e le indicazioni dell’allenatore, a rispettare tanto le regole del gioco quanto quelle della società, ad essere corretti, a giocare con lealtà e a giocare non enfatizzando lo sport a tal punto da portarlo a livelli in certi casi drammatici, è il caso ad esempio dell’uso di droghe sempre più diffuse tra gli atleti per raggiungere performance migliori, e a ridurlo al semplice raggiungimento di un risultato ma ricordandosi del valore che lo sport ha in sé.
Se ne può quindi concludere che lo sport ha una miriade di aspetti positivi e hanno quindi un importante funzione sociale e formativa che non va sottovalutato ma che al contrario va incentivato in virtù del suo importante e cruciale ruolo come mezzo per l’educazione etica e come punto fondamentale nella crescita culturale di un individuo soprattutto dei giovani, fornendo loro modelli di comportamento e valori corretti e giusti che essi possano facilmente interiorizzare e applicare poi, una volta cresciuti, nella società e nel mondo; per questo motivo il movimento sportivo deve farsi carico di queste responsabilità, costituendo quindi un veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale nonché uno strumento di benessere psicofisico e di prevenzione svolgendo un ruolo sociale fondamentale in quanto strumento di educazione e formazione che permette lo sviluppo di capacità e abilità essenziali per la crescita equilibrata di ciascun individuo.



Le regole essenziali dello sport o regole del fair play



I principi del fair play sono:

Giocare per divertirsi.

Giocare con lealtà riconoscendo sia in caso di vittoria sia di sconfitta i meriti dell’avversario.

Rispettare le regole del gioco senza imbrogliare essendo corretti in ogni evenienza anche perché solo in questo modo il risultato finale, buono o cattivo, avrà un senso.

Rispettare i compagni di squadra, gli avversari, il verdetto degli arbitri, gli spettatori e le indicazioni dell’allenatore comportandosi educatamente con tutti e non essendo aggressivo.

Accettare la sconfitta con dignità senza cercare scuse o dare colpe ai compagni di squadra ma imparando da quanto vissuto.

Rifiutare il doping, il razzismo, la violenza e la corruzione.

Essere generosi verso il prossimo e soprattutto verso i più bisognosi.

Aiutare gli altri a resistere nelle difficoltà sostenendo i compagni di squadra nel bene e nel male e lasciando posto a tutti nel gioco.

Denunciare coloro che tentano di screditare lo sport.

Onorare coloro che difendono lo spirito olimpico dello sport.