danyper di danyper
Sapiens 7883 punti

Capacità condizionali, forza, velocità, resistenza


Sono le capacità fisico-organiche di un individuo, consistono in forza, velocità e resistenza. Sono definite anche capacità organico-muscolari perché dipendono da fattori fisiologici quali: il tessuto muscolare, l’efficienza dei processi metabolici ed energetici, l’utilizzo dell’energia per la contrazione muscolare. Lo sviluppo di queste capacità è lineare sino ai 12-13 anni, poi evolve rapidamente dopo lo scatto puberale, con evidenti differenze tra i due sessi.
La forza va intesa come la capacità di opporsi o di vincere resistenze attraverso la contrazione muscolare. Dipende dunque in primis dalla struttura muscolare (sezione trasversa, tipo di fibre) e dalla funzionalità neuro-motoria. La forza può essere aumentata, con opportuni allenamenti, anche in età giovanile, ma con metodi diversi in base al sesso e all’età. Esistono tre tipi di forza: massimale, veloce, resistente.
La forza massimale è la forza più elevata che il sistema neuromuscolare è in grado di esprimere con una contrazione volontaria. La forza veloce rappresenta la capacità di vincere o superare una resistenza con rapidità di contrazione. La forza resistente definisce la capacità di opporsi ad un carico per un arco di tempo relativamente lungo.
La velocità è la capacità di eseguire movimenti e azioni nel minor tempo possibile, è legata sia alle capacità senso-percettive che quelle coordinative. Si esprime in tre modalità: rapidità di reazione, rapidità gestuale, frequenza gestuale. Anche la velocità è allenabile, fin dall’infanzia e i suoi margini di miglioramento non sono tanto elevati perché, come già detto, dipende molto dalle caratteristiche individuali organiche e muscolari.
La resistenza è la capacità di resistere ad un sforzo prolungato nel tempo contrastando la fatica. L’allenamento di resistenza punta a migliorare sia l’efficienza degli apparati cardiocircolatorio e respiratorio, che i processi del metabolismo cellulare. Essa è la base su cui sviluppare le altre capacità. L’allenamento di forza necessita di importanti motivazioni da parte del soggetto perché il lavoro fisico risulta molto intenso. La resistenza si distingue inoltre in resistenza generale e specifica, resistenza di breve durata, resistenza alla forza, resistenza alla velocità, resistenza aerobica e anaerobica.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email