Ominide 651 punti

Segnali stradali

Le leggi che regolano al circolazione stradale sono contenute nel Codice della strada. Queste regole forniscono ai cittadini regole di comportamento che consentono a tutti di muoversi in tranquillità e sicurezza.
Per circolare in completa sicurezza, il codice fornisce ai cittadini un linguaggio internazionale, costituito dalla segnaletica stradale. I segnali si distinguono in:
• segnali verticali;
• segnali orizzontali;
• segnali manuali;
• segnali luminosi.
Allora diamo una piccola spiegazione per ogni settore riguardante i segnali. I segnali verticali si distinguono in base alla forma e il colore. I triangoli indicano obbligo di dare precedenza, se la punta è rivolta verso il basso, mentre indicano pericolo, se la punta è rivolta verso il basso. Essi hanno bordo rosso e fondo bianco, e nel caso dei segnali di pericolo, il simbolo nero al centro indica il pericolo. In più, i cerchi indicano divieto, quando hanno bordo rosso e fondo bianco e simbolo nero al centro. Mentre, indicano un obbligo, se hanno sfondo blu e simbolo bianco. I segnali orizzontali, sono, a differenza dei segnali verticali, dipinti sull’asfalto della strada. Possono indicare, per esempio, la separazione dei sensi di marcia, o la divisione delle corsie, nel caso in cui la striscia bianca è posta al centro della strada. I segnali manuali, sono quelli dati dai vigili o da addetti alla circolazione.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Civica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email