Ominide 651 punti

L'istruzione

L'articolo 26 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo afferma che deve essere gratuita e obbligatoria, almeno al suo livello elementare; deve sviluppare la personalità dell'individuo e le sue potenzialità, per formare i futuri cittadini; deve concorrere a rafforzare i diritti e le libertà degli individui. Purtroppo, l'analfabetismo è ancora parecchio diffuso, soprattutto in paesi, in cui, non a caso, i diritti dei cittadini non vengono affatto rispettati. C'è da dire, che l'istruzione non è solo un nostro diritto, ma è anche un dovere. Ma come è possibile ciò? Come individui, è un dovere verso noi stessi, perché solo così possiamo:
• sviluppare le nostre potenzialità e risorse;
• acquisire competenze e conoscenze per poter comportarci con consapevolezza;
• porre solide basi su cui costruire il nostro futuro, e sulle quali potremmo, anche, realizzare i nostri desideri e i nostri sogni.

L’istruzione è un dovere anche verso la società:
• imparare a stare con gli altri, creando un rapporto costruttivo;
• acquisendo gli strumenti adatti per partecipare attivamente alla vita sociale, politica e culturale del nostro paese, offendo un contributo alla società stessa.
Certo, per avere una buona istruzione, occorre studiare, e come si dice...studiare è un lavoro da leoni; ma, con impegno e dedizione, arricchiamo noi stessi e la società che ci circonda.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Civica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email