Pop art


Nascita

La pop art (dall’inglese Popular Art) nasce in Inghilterra e si diffonde negli USA nei primi anni 60.
Si afferma completamente nella “mostra biennale dell’arte contemporanea” di Venezia dei 1964.
Questo evento segna il primato dell’arte americana.
La pop art riproduce oggetti della vita quotidiana della nuova società dei costumi in occidente.
Ironizza sulla produzione industriale degli alimenti come la zuppa campbell che è rappresentata molte volte allo stesso modo.

Andy Warhol

È considerato l’artista più rappresentativo della Pop-Art, nei suoi lavori rappresenta spesso grandi quantità di prodotti tutti ossessivamente identici.
I barattoli di zuppa Campbell ironizzano infatti sulla produzione in serie dei prodotti.
Warhol realizza anche ritratti di personaggi-mito rendendoli distaccati e stereotipati e della stessa copia vengono realizzate molte varianti di colore.

Opere

Macchina da scrivere morbida di Caes oldenburg è una delle sculture morbide che compongono la sua collezione di opere.
Whaam! By Lichtenstein è il rifacimento ingrandito di un fumetto che accentua la forza comunicativa di questa immagine.
L’artista si ispira a fumetti perché pensava che fossero l’unica forma di comunicazione ancora in grado di attirare l’attenzione del pubblico.
Natura morta n°25 critica alla ricca condizione nutrizionale ipercalorica della società americana.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email