Ominide 2487 punti

Il barocco

Bernini, massimo artefice del Barocco

Nella Roma del Seicento di afferma il Barocco, uno stile spettacolare che intende celebrare, con la grandiosa delle sue realizzazioni, il potere della Chiesa e delle monarchie europee. Gian Lorenzo Bernini ne è il massimo interprete. Personalità versatile e sfaccettata, si pone come interlocutore privilegiato di importanti committenti: egli dà vita a sculture di grande impatto, rappresentando le figure in pose dinamiche e teatrali, capaci di esprimere slancio e movimento. Per tutta la sua carriera unisce incessantemente scultura e architettura; accostando tra loro materiali diversi (marmi policromi, bronzo e vetro), ottiene scenografici effetti pittorici.

L'architettura barocca: forme fluide e piante complesse

L'architettura barocca abbandona il rigore e l'equilibrio compositivo tipici di quella rinascimentale. Le forme architettoniche vengono plasmate come se fossero sculture e si dilatano nello spazio, alternando volumi concavi e convessi. Le facciate delle chiese e dei palazzi sono pensate in rapporto con la città e svolgono una funzione scenografica. L'architettura interagisce con la scultura e una complessa ed esuberante decorazione scultura invade archi, finestre e portoni di chiese e palazzi nobiliari.

Le spettacolari scenografie della città barocca


La città barocca si trasforma in uno smisurato palcoscenico, con lo scopo di rendere evidente il potere assoluto dei sovrani. Il gusto scenografico dell'epoca si esprime sopratutto nella messa in opere di apparati per feste e cerimonie. Pittori, architetti e scultori sono assodati per realizzare complessi allestimenti da parata; le piazze e i giardini diventano lo scenario di cui si ambientano gli avvenimenti pubblici più significativi. Le fontane si trasformano in un'impronta forma in arredo urbano: l'acqua infatti si presta a rappresentare l'incessante metamorfosi degli elementi naturali.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email