Ominide 2324 punti
Il rimborso del prestito obbligazionario

Il piano di ammortamento del prestito obbligazionario fissa le modalità e la sua suddivisione nel tempo del rimborso del prestito.
Il prestito può essere rimborsato secondo diverse modalità:
• Estrazione a sorte
• Acquisto di obbligazioni proprie
• Rimborso graduale del valore nominale o totale alla scadenza.

Estrazione a sorte
In caso di estrazione a sorte dei titoli da rimborsare, normalmente la data coincide con quella di maturazione di una cedola per non creare complicazioni nel calcolo degli interessi.
Si possono presentare diversi casi:
• Rimborso delle obbligazioni estratte al valore nominale;
• Rimborso delle obbligazioni estratte sopra le pari.

Acquisto di obbligazioni proprie
L’acquisto di obbligazioni proprie con il loro successivo annullamento è una soluzione conveniente per l’emittente quando il valore di mercato delle obbligazioni è più basso rispetto al valore di rimborso.

In questo caso, la differenza costituisce un componente positivo di reddito che viene rilevato in Avere del conto Utile su titoli.
Viceversa, se il valore di mercato è maggiore del valore di rimborso, si registra un componente negativo di reddito in Dare del conto Perdita su titoli.

Rimborso graduale del valore nominale
Il rimborso programmato e graduale al valore nominale è il sistema chiamato defalcazione: il valore nominale viene progressivamente diminuito e gli interessi corrisposti agli azionisti diminuiscono.
In alternativa, si può ricorrere al rimborso totale alla scadenza.
Quando matura il debito nei confronti degli obbligazionisti, lo si rileva nel conto finanziario Obbligazionisti c/rimborsi.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove