Ominide 7321 punti

Conto consolidato delle Amministrazioni pubbliche

Lo strumento contabile che permette di ottenere un quadro unitario e completo di tutta l'attività pubblica è il consolidamento dei conti. Il conto consolidato è un prospetto contabile che si forma fondendo i conti di tutte le amministrazioni, con l'eliminazione delle partite che, costituendo spese per un ente ed entrate per un altro, si compensano a vicenda (per esempio, i trasferimenti di somme erogati dallo Stato per finanziare altri enti). Il Conto consolidato delle Amministrazioni pubbliche è redatto annualmente dall'Istat e aggrega fra loro i conti delle Amministrazioni centrali, delle Amministrazioni locali e degli Enti di previdenza, con l'elisione dei trasferimenti che avvengono all'interno del sistema delle Amministrazioni pubbliche. È un conto economico, che non registra le partite finanziarie (concessione o riscossione di crediti, partecipazioni, accensione di prestiti, conferimenti ecc.) ma soltanto le operazioni economiche di acquisizione o impiego di risorse. È redatto con il criterio della competenza economica. Ciò vuol dire che le operazioni sono registrate con riferimento al momento in cui si realizza il fatto economico e gestionale che dà origine a un provento o a un costo, senza che abbiano rilevanza le modalità o i tempi di incasso odi pagamento. I dati del Conto consolidato costituiscono la base operativa per le politiche economiche e sociali, perché descrivono in forma quantitativa il funzionamento del sistema economico del Paese. Considerando le entrate, le spese e i saldi del conto in rapporto al PiI, si possono misurare l'incidenza dell'economia pubblica e gli effetti della politica economica rispetto al sistema economico nazionale. La rilevazione dei dati è effettuata in base ai principi e alle regole contabili del Sistema Europeo dei Conti. Il SEC (disciplinato dal Regolamento Ue n.1500/2000) definisce le poste di entrata e di spesa in maniera standardizzata, in modo da ottenere una uniformità di criteri che valga per tutti gli Stati membri dell'Unione europea. In tal modo si rende possibile la comparazione dei dati relativi alla contabilità degli Stati membri, la programmazione delle politiche comuni europee nei confronti dei singoli Stati e l'individuazione degli effetti delle politiche nazionali in sede europea. Il Conto consolidato delle Amministrazioni pubbliche costituisce il punto di riferimento in sede europea ai fini del monitoraggio sullo listato di salute" dell'economia e sulla sostenibilità della finanza pubblica negli Stati membri. In particolare, il dato riguardante l'indebitamento netto, cioè il saldo fra spese ed entrate risultante dal Conto consolidato, consente di verificare se sono stati rispettati i criteri di convergenza stabiliti per gli Stati che fanno parte dell'area della moneta unica.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Conto
Registrati via email