Ominide 4172 punti

Parcella del commercialista


Spesso gli imprenditori si rivolgono ad un commercialista e lo incaricano di svolgere le pratiche per regolare l’avvio dell’impresa.
Es. ricevuta parcella dal commercialista Rossi che addebita 3000€ come compenso (onorario)e 2000€ a titolo di rimborso spese, per costi anticipati per conto del cliente.
- il compenso del commercialista è soggetto a un contributo previdenziale del 4%
- la base imponibile su cui si calcola l’iva del 22% è determinata dalla somma dell’onorario e del contributo previdenziale
- quando un impresa paga una fattura di un libero professionista deve trattenere una ritenuta fiscale pari al 20% dell’onorario, che dovrà poi versare successivamente (entro il 16 del mese successivo) all’erario
Onorario 3000€
+4% contributo previdenziale 120€
Base imponibile 3120€
+ iva 22% 686,40€
+ spese anticipate per vs.
conto 2000€
Tot. Fattura 5806,40€
- 20% ritenuta fiscale 600€
Importo pagato 5206,40

VE- Costi d'impianto 5120
VF+ IVA NS.Credito 686
VF- Debiti V/Fornitori 5806
Pagata fattura del commercialista per spese di costituzione

VF+ Debiti V/Fornitori 5806
VF- Banca C/C 5206,40
VF- Erario C/Ritenute operate 600
Pagata parcella al commercialista al netto della ritenuta fiscale calcolata sul 20% dell’onorario

VF+ Erario C/Ritenute operate 600
VF- Banca C/C 600
Versata la ritenuta fiscale all’erario
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email