Sapiens Sapiens 12226 punti

Cause della povertà


Il confronto fra il benessere diffuso nelle aree sviluppate del pianeta (America del Nord,
Europa occidentale, Giappone) e la realtà dei Paesi poveri non può non aprire alcuni interrogativi: perché la ricchezza è distribuita in modo così difforme? Come mai i Paesi del continente africano, ma anche quelli del Centro e del Sud America o di buona parte dell’Asia, non riescono a beneficiare di quei vantaggi del progresso tecnico che hanno permesso invece ai Paesi sviluppati o di nuova industrializzazione di raggiungere standard di vita elevati? Perché nei Paesi del Terzo o Quarto Mondo non si innesca quel processo di accumulazione e crescita del reddito che ha consentito alle economie occidentali di ottenere livelli elevati di reddito pro capite e di standard di vita?

Questi problemi sono affrontati da una branca particolare della teoria economica, l’economia dello sviluppo, la quale si propone di:

• spiegare le ragioni da cui dipendono i bassi livelli di reddito pro capite delle economie arretrate
• individuare i fattori e i processi che possono portare al superamento dell'arretratezza, e cioè al decollo macroeconomico prima, e a una crescita sostenuta e protratta nel tempo del reddito pro capite, poi;
• delineare le strategie attraverso le quali la crescita del reddito medio pro capite può tradursi in una effettiva riduzione della povertà per la maggior parte delle persone che la vivono.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze