Ominide 15356 punti

Il capitale fondiario e La produzione lorda vendibile

Il capitale fondiario è, dal punto di vista economico, un capitale fisso ed è formato dalla terra nuda e dai capitali stabilmente investiti su di essa.
L’ammontare di tutti i prodotti che si raccolgono sul fondo va a formare la produzione lorda totale (Plt). Nell’attivo del bilancio non si registra la produzione lorda totale, bensì la produzione lorda vendibile (Plv); cioè quella che può essere venduta, non quella che viene reimpiegata nell’azienda.
Prima di presentare il prospetto di tutta la produzione lorda vendibile, è necessario determinare a parte l’utile di stalla. Esso è dato dall’aumento di valore che il capitale bestiame fa registrare in un anno, a seguito dell’incremento di carne ottenuto nello stesso periodo.
In sede preventiva occorre conoscere: il numero medio di nascite che possono verificarsi in un anno nella stalle ; come viene effettuate la rimonta; a quale età o peso vengono venduti i capi in soprannumero; fino a quale età (6-10 anni) viene sfruttato il bestiame da reddito prima di essere destinati al macello; il numero delle mucche di scarto che devono essere allontanate ogni anno dalla stalla; ecc.
Le spese varie sono quelle spese che si devono sostenere per acquistare mezzi tecnici circolanti extra-aziendali. Si chiamano circolanti, perché esauriscono la loro utilità in un sol ciclo produttivo; extra-aziendali, perché vengono acquistati sul mercato. E vengono comprese anche le spese per i servigi o prestazioni personali (del veterinario, del consulente tecnico, del maniscalco, ecc.) e reali (noleggi di macchine per l’aratura, la semina, la raccolta, ecc.) extra-aziendali.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email