Ominide 55 punti

Bilancio d’esercizio


Il bilancio d’esercizio rappresenta il principale strumento informativo per gli stakeholder sia esterni, sia interni. Secondo la normativa civilistica (artt. 2423 al 2435) è un documento con cui si rappresenta la situazione patrimoniale e finanziaria dell’azienda e il risultato economico conseguito al termine dell’esercizio amministrativo. È formato da:

• Stato Patrimoniale
• Conto Economico
• Nota Integrativa
• Rendiconto Finanziario

La clausola generale prevede che questi documenti siano redatti con chiarezza, veridicità e correttezza. Inoltre il codice civile prevede:

• La struttura ed il contenuto di Stato Patrimoniale e Conto Economico.

• I principi generali di redazione:
• Continuità dell’attività aziendale
• Prudenza
• Competenza
• Costanza dei criteri di valutazione
• Valutazione separata delle voci

• I criteri di valutazione -> il criterio base per la valutazione è il costo, inteso come insieme degli oneri che l’impresa ha sostenuto per l’acquisizione o la produzione di un determinato bene.


Secondo i principi contabili internazionali (IAS/IFRS) il bilancio d’esercizio è un documento idoneo a fornire un quadro fedele della posizione finanziaria, del risultato economico e dei flussi di disponibilità liquide dell’impresa, utile agli stakeholder per prendere decisioni di carattere economico. Principale differenza è l’uso del fair value come criterio utilizzato nella valutazione degli elementi patrimoniali.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017