Ominide 457 punti

L’assegno circolare

L’assegno circolare è un titolo di credito con cui una banca promette di pagare a vista una somma di denaro all’ordine della persona indicata sul titolo. È una promessa di pagamento. deve essere presentato per l’incasso entro 30 gg dalla data di emissione.

Ci sono due soggetti:
la banca emittente, che rilascia l’assegno e assume l’impegno di pagare a vista la somma indicata sul titolo;
il beneficiario, che è il soggetto a favore del quale viene emesso l’assegno.
Per ottenere un assegno circolare è necessario:
-rivolgersi a una banca autorizzata e compilare il modulo di richiesta;
-versare il denaro corrispondente all’importo dell’assegno o chiederne l’addebito sul c/c.
richiedente versa denaro su banca emittente che rilascia assegno a richiedente
banca emittente paga assegno a beneficiario
richiedente invia assegno a beneficiario

Contenuto

L’assegno circolare è un titolo di credito formale che deve contenere i requisiti essenziali stabiliti dalla legge:
-denominazione di assegno circolare;
-promessa di pagare a vista l’importo, in cifre e lettere;
-indicazione del beneficiario;
-luogo e data di emissione;
-firma del funzionario banca emittente
-nome banca emittente;
-numero progressivo assegno;
-importo massimo;
-quadro di controllo;
-riga di caratteri magnetici.

Anche gli assegni circolari hanno la clausola non trasferibile. si possono però richiedere, per importi inferiori a € 5000, assegni liberi, trasferibili mediante girata.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email