Assegno Bancario,assegno circolare, interessi


ASSEGNO BANCARIO
L’A/B è assimilato alla cambiale tratta in quanto c’è un traente, un trattario e un beneficiario. Il traente è colui che firma l’assegno, il trattario è la banca che riceve l’ordinazione di pagare e il beneficiario è colui che riceve l’assegno.
A volte traente (che è il correntista) e beneficiario coincidono. La banca paga solo se ci sono i fondi sul c/c. L’A/B è scoperto quando sul c/c non ci sono i fondi necessari per pagarlo.
Chi fa un assegno scoperto è perseguibile penalmente. La banca appena riceve l’assegno scoperto può protestarlo. Gli A/B andrebbero incassati entro sette giorni. Dopo i sette giorni il beneficiario ha comunque diritto ad incassare i soldi, ma non può eventualmente protestare l’assegno. L’A/B può essere falsificato.

Struttura: sull’A/B troviamo luogo e data di emissione, l’importo in cifre e in lettere (in caso di discordanza fa fede l’importo in lettere), le indicazioni della banca trattaria. Il numero dell’assegno è scritto sia normale che con inchiostro magnetico.
STANZA DI COMPENSAZIONE DELLA BANCA D’ITALIA: luogo in cui le varie banche fanno le compensazioni dei vari assegni (crediti/debiti)

ASSEGNO CIRCOLARE
L’A/C è assimilato al pagherò, in quanto viene emesso dalla banca, che promette di pagare. Con l’A/C la banca può utilizzare il denaro depositato, fino a quando non si presentano ad incassarlo. La banca deve pagare il bollo del 6 per mille. Se si ha il c/c in banca, la banca può prendere i soldi dal c/c e poi emettere l’A/C. l’A/C non può essere scoperto. L’A/C è difficile da falsificare perché presenta i numeri a cifre perforate.

INTERESSI
• Interessi passivi per la banca: ritenuta del 27%
• Interessi su titoli: ritenuta del 12,50%

IVA: Le operazioni bancarie di intermediazione creditizia sono esenti da IVA, mentre i servizi sono assoggettati a IVA.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email