Ominide 75 punti

L'analisi degli scostamenti

Controllo Budgetario: è una metodologia di controllo amministrativo, che consiste nel raffrontare il dato definitivo con quello preventivo allo scopo di individuare, deviazioni e cause per predisporre gli opportuni interventi correttivi.
Procedura:
Formazione dei budget economici e settoriali, investimenti e finanziario
Elaborazione del budget generale d'esercizio
Periodico confronto fra previsioni e realizzazioni
Interpretazione degli scostamenti (dell'analisi degli scostamenti si può decidere di modificare gli obiettivi del budget oppure correggere le modalità di svolgimento per l'attività futura.
Vantaggi:
Individua inefficienze
Coinvolge risorse umane, materiali e finanziarie
Abitua il management a studiare i problemi
Svantaggi:
Costi elevati per attuarlo
Appesantimento della struttura amministrativa aziendale

Sistema di reporting: è l'insieme dei rapporti di gestione redatti da coloro a cui è stato assegnato un budget di responsabilità per consentire la valutazione dei risultati e l'analisi degli scostamenti.
Elementi:
Contenuto: dati preventivi, consuntivi, scostamenti e cause
Articolazione : Deve strutturarso in un insieme coordinato di documenti elementari
Forma: deve garantire chiarezza e leggibilità dei rapporti
Frequenza: Ne eccessiva ne saltuaria
Il contenuto di un rapporto di gestione si basa su 2 principi:
Rilevanza: Le informazioni fornite devono essere funzionali agli obiettivi a cui il report è indirizzato.
Selettività: scegliere le informazioni ritenute più utili.
In relazione al loro oggetto i report possono essere:
Economici: Quando riportano costi, ricavi e margini relativi all'impresa
Quantitativi: evidenziano alcune quantità fisiche
Funzionari: quando riguardano la situazione di liquidità
Analisi scostamenti costi diretti
Essa si propone di individuare le cause delle variazioni rilevate
Scostamento complessivo relativo ad un determinato fattore produttivo.
E' dato dalla differenza tra il costo preventivato a budget del costo effettivo.
Si possono avere 3 tipi di scostamento:
Volume: quando c'è una divergenza tra il volume di produzione programmato e quello effettivamente realizzato
Efficienza: Quando c'è un diverso rendimento del fattore produttivo rispetto al rendimento programmato
Prezzo: Quando il prezzo effettivo di acquisto è stato maggiore o minore rispetto a quello programmato
Se lo scostamento complessivo è maggiore di 0 si ha uno scostamento positivo, se è minore si ha uno scostamento negativo.
Analisi scostamento costi indiretti
Lo scostamento globale dei costi indiretti è dato dalla differenza tra costi indiretti a budget e i costi indiretti effettivamente sostenuti.
I costi indiretti sono per lo più costi fissi, in questi costi è possibile individuare:
Lo scostamento di volume o di assorbimento dei costi fissi: Riflette la diversa incidenza dei costi fissi sulla produzione effettivamente realizzata rispetto a quella programmata
Si possono verificare 2 casi:
Se il volume di produzione effettivo è minore di quello a budget, i costi fissi sono maggiori rispetto a quelli a budget, si ha un sottoassorbimento.
Se il volume di produzione effettivo è maggiore di quello a budget, i costi fissi sono minori rispetto a quelli del budget, si avrà un sovrassorbimento.
Analisi scostamento ricavi
Si valuta la performance dei centri di ricavo
Scostamento complessivo: Ricavi effettivi - Ricavi standard
Abbiamo solo 2 tipi di scostamento:
Volume: Si ha quando la quantità di prodotto venduta è diversa da quella programmata
Prezzo: Si ha quando il prezzo di vendita effettivo è diverso da quello standard

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email