Ominide 2324 punti

L’acquisto di azioni proprie

L’acquisto di azioni proprie consiste nell’acquisizione da parte di una società di azioni di sua emissione.
Le azioni proprie si iscrivono fra le immobilizzazioni o nell’attivo circolante in relazione alla finalità, e quindi alla destinazione economica, per cui è stata eseguita l’operazione.
Se lo scopo dell’operazione determina un impiego duraturo di capitali, le azioni proprie verranno considerate fra le immobilizzazioni finanziarie.
Se invece, l’impiego è temporaneo, saranno iscritte nell’attivo circolante, tra le attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni.
Gli scopi di tale operazione sono molteplici:
• Disporre di azioni da annullare per diminuire il capitale sociale;

• Far aumentare la quotazione di mercato delle azioni stesse;
• Diminuire il numero di azioni in libera circolazione ed evitare così l’acquisizione di ingenti pacchetti azionari da parte di gruppi finanziari;
• Costituire una scorta di azioni da utilizzare per scambi o per far entrare nuovi soci;
• Predisporre successive distribuzioni agli azionisti come integrazione dei dividendi;
• Liquidare un socio di minoranza evitando che il recesso possa penalizzare l’azienda.
Limiti all’acquisto sono fissati dalla legge, sia in termini quantitativi sia dal punto di vista delle procedure da seguire.
La società può acquistare solo azioni interamente liberate e per un importo non superiore agli utili distribuibili e alle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato.
In ogni caso, il valore nominale delle azioni acquistate non può essere superiore alla decima parte del capitale sociale, comprendendo anche le azioni possedute dalle società controllate.
A seguito dell’acquisto di azioni proprie, deve essere costituita un’apposita riserva indispensabile, denominata Riserva per azioni proprie, dell’importo delle azioni in portafoglio e che verrà mantenuta fino a quando le azioni non saranno cedute o annullate.
Il diritto di voto è sospeso per il periodo in cui le azioni proprie rimangono in portafoglio e i diritti al dividendo e di opzione sono distribuiti proporzionalmente alle altre azioni.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove