Ominide 13147 punti

Il totalitarismo è il contrario della democrazia.
Lo Stato totalitario, a differenza di quello democratico, cerca di ,controllare ogni aspetto della vita dell'individuo; per fare questo restringe le libertà personali, impedisce la libera manifestazione del pensiero, limita il diritto di voto, reprime i partiti e i sindacati.
Lo Stato totalitario può assumere diverse forme (regime militare, regime a partito unico, dittatura personale), che tendono comunque a sovrapporsi.
In Europa, nel periodo fra le due guerre mondiali, si ebbero totalitarismi violenti e spietati, fra cui ricordiamo la Germania nazista di Hitler e l'Unione Sovietica di Stalin; nello stesso periodo, anche il nostro paese conobbe il totalitarismo col regime fascista.
A volte si tende ad identificare lo Stato democratico con la repubblica e lo Stato totalitario con la monarchia; in realtà non esiste alcuna relazione fra le forme di governo e l'ideologia di uno Stato: esistono monarchie democratiche e repubbliche totalitarie.

Nello Stato totalitario i cittadini sono completamente sottomessi allo Stato, mentre nello Stato democratico i cittadini hanno sia diritti "inviolabili" sia doveri "inderogabili".
La Costituzione non si limita a garantire questi diritti, ma li dichiara "inviolabili", in modo che non possano essere soppressi, o limitati, neppure con una legge costituzionale. Esistono appunto anche "doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale" (art. 2 Cost. it.) a cui nessuno può sottrarsi.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email