Ominide 10164 punti

Uguaglianza sostanziale



Il secondo comma dell’articolo 3 non propone una valutazione sul piano del trattamento giuridico, bensì mira al raggiungimento dell’uguaglianza sostanziale fra tutti i cittadini, rimuovendo gli ostacoli che in concreto limitano le possibilità dei singoli cittadini. Si pensi, ad esempio, agli studenti capaci e meritevoli che tuttavia non possono accedere ad alcun corso di studi a causa di motivazioni economiche. In tal caso, lo Stato interviene tramite l’elargizione di borse o assegni di studi. Gli interventi in materia di uguaglianza sostanziale, però, non garantiscono mai il raggiungimento del risultato, ma mirano, con appositi provvedimenti, alla parificazione delle condizioni fra i cittadini in uno stesso contesto. L’elargizione di borse o assegni di studi, dunque, non garantisce agli assegnatari un esito positivo in ambito universitario, ma fornisce loro gli stessi strumenti di cui godono gli studenti che hanno la possibilità economica di accedere all’università.
Attraverso l’elargizione di cospicue somme di denaro, lo Stato garantisce l’attuazione pratica di tale diritto. Per l’assegnazione delle borse di studio il costituente pensò a un metodo comparativo, sulla base del quale esse devono essere assegnate, in parità di condizioni economiche, ai più «capaci e meritevoli». L’uguaglianza sostanziale enucleata dal secondo comma dell’articolo 3, dunque, si propone di parificare le condizioni iniziali affinché tutti partano dalla stessa base; esso, dunque, non garantisce il raggiungimento di un obiettivo o il risultato di un concorso pubblico, perché tali elementi sono affidati a coloro che beneficiano delle condizioni di parificazione messe in atto dallo Stato, il quale, infatti, propone un assetto prioritario per «capaci e meritevoli».
L’applicazione del principio di uguaglianza in senso sostanziale rientra nell’ambito dei diritti sociali (libertà attraverso lo Stato), perché è proprio lo Stato che, concretamente e attivamente, mette in atto iniziative alla rimozione di quegli ostacoli evocati dall’articolo 3, al fine di rende eguali tutti i cittadini.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email