Video appunto: Previdenza e assistenza sociale - Riassunto

Previdenza e assistenza sociale



La previdenza sociale previene eventi futuri, incerti e dannosi che possono colpire i lavoratori subordinati (ad esempio malattia, infortunio, vecchiaia e disoccupazione. I due maggiori istituti previdenziali italiani sono l’Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale) e l’Inail (Istituto nazionale per le assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro).

Con l’assistenza sociale lo stato mette a disposizione misure di assistenza per il lavoratore che attualmente non possono lavorare (ad esempio assegni familiari, pensione e reddito di cittadinanza).

Per avere il reddito di cittadina si ha bisogno di alcuni requisiti:
- Essere cittadino italiano
- Essere cittadino dell’Unione Europea
- Essere cittadino extracomunitario con il permesso di soggiorno di lunga durata (= possibilità di rimanere in Italia per un tempo indeterminato)
- Essere un rifugiato politico
- Avere un ISEE inferiore a 9360€
- Avere un patrimonio immobiliare, che non sia la prima casa di residenza, inferiore a 30000€
- Avere un patrimonio mobiliare inferiore a 6000€
L’importo dell’assegno medio va dai 480€ ai 780€

I requisiti per la pensione attuali, aggiornati a settembre 2019:
- Quota 100: bisogna avere 62 anni di età e 38 anni di contributi
- Pensione di anzianità contributiva: bisogna avere 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne
- Pensione di vecchiaia: bisogna avere 67 anni di età e almeno 20 anni di contributi