Video appunto: Nozione di azienda

Nozione di azienda



L’art. 2555 fornisce la nozione di azienda. Si tratta del complesso di beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa. Dunque, mentre l’impresa è l’attività dell’imprenditore, l’azienda è l’apparato strumentale di cui egli si serve per svolgere la suddetta attività.

I beni che costituiscono l’azienda possono essere utilizzati in modo congiunto e coordinato per l’esercizio di una attività duratura: come l’impresa, anche l’azienda è quindi caratterizzata da professionalità.
In sostanza, si può dire che l’attività d’impresa è il fine dell’imprenditore, mentre l’azienda è il mezzo di cui si serve per realizzare tale fine.

L’azienda è costituita da beni mobili e immobili, divisibili e indivisibili, fungibili e infungibili. Secondo alcuni vi fanno parte anche i diritti e i rapporti che fanno capo all’imprenditore. Dunque, si contrappongono due teorie:
- azienda costituita solo da beni fisici;
- azienda costituita, oltre che dai beni, anche da crediti e debiti dell’imprenditore, dai rapporti giuridici di cui egli è parte e dall’avviamento.
A volte può accadere che l’imprenditore non sia proprietario dell’intero complesso aziendale; ciò dà vita a conflitti in materia di trasferimento aziendale. Anche in questo caso vi sono due teorie contrapposte:
1) teoria atomistica: i beni aziendali devono essere considerati distintamente, singolarmente presi. Il trasferimento, quindi, può riguardare anche solo una parte dell’apparato strumentale;
2) teoria universalistica: i beni aziendali costituiscono un unico sistema o blocco. Il loro trasferimento deve riguardare l’intero apparato strumentale.