Ominide 6604 punti

Le norme giuridiche


Quali sono nella pratica i diversi effetti delle norme giuridiche rispetto alle altre? Proviamo a fare qualche esempio: se, in quanto cattolico, violi l'obbligo di andare a messa in un giorno festivo prescritto, non rispetti una norma religiosa (non giuridica), ma non vi puoi essere costretto dallo Stato. Se, invece, entri con il motorino in una zona pedonale, sarai costretto a pagare una multa e, se parcheggi intralciando la circolazione, il tuo mezzo potrà essere rimosso. Hai infatti violato delle norme giuridiche, e lo Stato ha l'autorità per farle rispettare. Se non ci fossero le norme del ocdice della strada a regolare la circolazione qualcuno viaggerebbe tenendo la destra, qualcun altro la sinistra, agli incroci non ci sarebbero più precedenze né semafori, con il risultato che nessuno potrebbe più circolare con sicurezza.
Le norme giuridiche, quindi, hanno la funzione di garantire l'ordine sociale, disciplinando i rapporti tra i suoi membri, e tutti sono tenuti egualmente a rispettarle. In tale contesto spetta allo Stato fare da "arbitro", ossia costringere tutti gli individui al rispetto delle norme prestabilite, anche esercitando la forza, secondo quanto previsto dalle norme stesse. A questo proposito si usa dire che lo stato ha il monopolio della forza. Le norme giuridiche costituiscono, nel loro insieme, l'ordinamento giuridico, che frequentemente indichiamo con il termine "diritto".
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email