Ominide 16556 punti

Lavoro come fondamento della Repubblica italiana


La costituzione riconosce il valore storico del lavoro come pietra miliare dello stato. Questo principio si collega perfettamente a quello democratico: il popolo, titolare della sovranità, detiene la ricchezza su cui si fonda la Repubblica (il lavoro).
La Repubblica italiana è fondata sul lavoro.
Per questo, essa si preoccupa di tutelare in primo luogo i lavoratori, cioè coloro che contribuiscono al progresso sociale.
Nel corso della storia, il concetto di lavoro è evoluto insieme all’umanità: nell’antichità esso era associato al concetto di schiavitù o espiazione; in seguito, la filosofia greca ha esaltato il valore creativo dell’ingegno umano e, infine, oggi il lavoro è considerato uno strumento necessario per realizzarsi dal punto di vista personale e professionale.
Tale realizzazione trova pieno compimento nelle formazioni sociali dell’individuo, prime fra tutte quelle legate al lavoro: aziende e imprese. I diritti connessi all’attività lavorativa, inoltre, sono riconosciuti e garantiti dall’art. 2 Cost., il quale li considera inviolabili.

Contestualmente, però, l’articolo 2 richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Fra questi rientra l’obbligo datoriale di occuparsi della condizione dei propri dipendenti e di finanziare, tramite il versamento dei contributi, i trattamenti previdenziali destinati ai lavoratori.
Una delle novità più importanti del testo costituzionale ha riguardato l’effettivo riconoscimento dell’uguaglianza formale e sostanziale fra i cittadini (art. 3 Cost.). Tale innovazione ha mutato profondamente il mondo del lavoro: in passato, infatti, le attività occupazionali erano ripartite fra i cittadini in base al ceto sociale cui appartenevano. In poche parole, un membro della classe contadina non avrebbe mai potuto aspirare a una professione «elevata», ad esempio quella medica, così come un cittadino borghese non poteva divenire contadino.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email