Ominide 14357 punti

Gli interessi internazionali e i diritti dei singoli


Gli interessi internazionali e i diritti dei singoli I nuovi fenomeni che ci si trova ad affrontare, frutto di questo mondo “aperto”, pongono l’attenzione su conflitti prima non considerati e che coinvolgono i principali problemi dell’umanità – per esempio deforestazione, ingegneria genetica, terrorismo – non risolvibili all’interno dei singoli Stati. Se la globalizzazione richiede regole generali, il superamento dei confini statali si scontra con le caratteristiche particolari, culturali e giuridiche, di ciascun Paese. Ciò pone la questione del rispetto delle diversità e la necessità di bilanciare, allo stesso tempo, gli interessi della comunità internazionale, degli Stati e delle singole comunità locali, nel rispetto dei diritti fondamentali coinvolti. L’esempio più classico, a riguardo, è quello degli Organismi geneticamente modificati (OGM), che sono esseri viventi con un patrimonio genetico che si discosta da quel lo proprio della loro specie a causa di modificazioni del DNA. Il primo OGM fu ottenuto nel 1973 da Stanley Cohen e Herbert Boyer. Nel 1975 la comunità scientifica internazionale ha definito le linee guida da seguire per evitare rischi e pericoli dati dall’uso di queste nuove tecniche. Alla fissazione di questi principi sono, però, seguiti atteggiamenti e politiche molto diversi da parte dei singoli Stati. Mentre gli Stati Uniti, infatti, hanno lasciato un margine ampio alla libertà di sperimentazione, l’Europa si è dimostrata molto più cauta, fino a sospendere l’approvazione di prodotti geneticamente modificati e vietandone, di conseguenza, il commercio. Questo ha creato un contrasto tra l’Unione europea, da una parte, e Stati Uniti, Canada e Argentina dall’altra, che hanno denunciato all’Organizzazione Mondiale del Commercio tale atteggiamento sostenendo che i divieti posti a queste nuove tecniche avrebbero comportato una restrizione ingiustificata al commercio internazionale. Tale controversia è un buon esempio di conflitto tra interessi di natura diversa: da una parte, la libertà di commercio; dall’altra, la tutela della salute.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email