Ominide 2393 punti

Fonti del diritto


Le fonti del diritto sono atti e fatti in cui l'ordinamento giuridico riconosce pienamente inidoneità a produrre norme giuridiche di varie specie.

Le fonti di produzione sono atti o fatti idonei a produrre norme giuridiche.

Le fonti di cognizione sono dei documenti ufficiali che consentono ad ogni cittadino di conoscere pienamente le norme giuridiche:
- la gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, qui sono riportati tutti gli atti normativi dello Stato italiano;
- La Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea virgola qui sono contenute tutte le norme comunitarie;

- i codici;
- i testi unici, questi raggruppano tutte le norme già esistenti relative ad una precisa materia in un unico testo;
- il bollettino ufficiale delle regioni, in cui sono presenti tutte le leggi che sono state emanate dal consiglio regionale.

Le fonti atto sono norme scritte emanate secondo precise procedure da determinati organi.

Le fonti fatto sono comportamenti spontanei collettivi che sono ripetuti nel tempo con la convinzione della loro obbligatorietà.

Le fonti nazionali sono quelle fonti che sono interne al nostro ordinamento giuridico.

Le fonti sopranazionale sono, invece, le fonti esterne nostro ordinamento giuridico ma solo comunque riconosciute da questo.
Possono essere:
- i trattati internazionali;
- le norme emanate dall'Unione Europea.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email