Ominide 32 punti

Le fonti del diritto sportivo


Il diritto sportivo è governato da:
1) fonti che promanano da soggetti esterni (fonti eteronome);
2) fonti che esso stesso genera (fonti autonome).
La distinzione si rende necessaria dal momento che l’ordinamento sportivo deve coesistere con altri ordinamenti giuridici.
Dobbiamo distinguere le fonti anche tra:
3) fonti nazionali: che promanano da soggetti dell’ordinamento giuridico statale;
4) fonti internazionali: che promanano da soggetti dell’ordinamento giuridico internazionale.


Fonti eteronome:
- costituzione;
- leggi ordinarie e atti aventi forza di legge;
- libro bianco dello sport;
- trattato di Lisbona.

fonti autonome:
- carta olimpica;
- direttive e raccomandazioni del CIO;
- statuti delle federazioni sportive internazionali;
- statuto del CONI;
- statuti federali delle federazioni sportive.

Fonti nazionali:
- costituzione;
- leggi ordinarie e atti aventi forza di legge.

fonti internazionali:
- carta olimpica;
- carta europea dello sport per tutti;
- carta europea dello sport;
- carta internazionale dello sport;
- libro bianco sullo sport;
- trattato di Lisbona.

Carta Olimpica = è adottata dal comitato Olimpico internazionale (CIO), è rappresenta un documento ufficiale nel quale sono codificate le regole e le linee guida per l’organizzazione dei giochi olimpici estivi e invernali. Essa ha tre scopi: 1) codificazione dei principi e dei valori olimpici, 2) definizione dei doveri delle 4 organizzazioni che fanno parte del movimento olimpico, 3) costruzione dell’ossatura normativa del CIO.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Fonti del diritto europeo