maruss di maruss
Ominide 249 punti

Per adempimento di intende quando il debitore esegue correttamente la prestazione. Questa è eseguita correttamente qualora rispetti modalità, tempi e luoghi preordinati e con la diligenza del buon padre di famiglia o professionale(es. medico).
La legge consente l’adempimento del terzo quando una persona si obbliga verso un’altra affinché una terza persona compia una determinata prestazione.
Altri modi per estinguere un obbligazione è la compensazione, la confusione, l’impossibilità sopravvenuta, novazione e remissione.
- la compensazione è totale o parziale a seconda che le obbligazioni reciproche abbiano o meno lo stesso ammontare. La compensazione può essere legale ( si applica per legge e parliamo di somme di denaro), giudiziale (stabilita dal giudice tramite sentenza) e volontaria(stabilito dalle parti).
- la confusione estingue l’obbligazione quando creditore e debitore diventano la stessa persona. La confusione può avvenire per successione ereditaria oppure per atto tra vivi.

- la novazione estingue un obbligazione preesistente sostituendola con una nuova. La novazione è oggettiva se i soggetti sono gli stessi di un obbligazione già esistente, distinguendone l’oggetto, mentre soggettiva quando c’è un nuovo debitore.
- la remissione è quando il creditore rinuncia volontariamente al proprio credito. Può essere espressa o tacita. Espressa se viene dichiarato espressamente in forma scritta o verbale, mentre tacita se il creditore se ne disinteressa.
- l’impossibilità sopravvenuta consiste in un avvenimento inevitabile da parte del debitore che ha provocato l’impossibilità di portare a termine l’obbligazione(es. immobile distrutto dal terremoto).

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email