Ominide 11992 punti

Enti provinciali


Istituite nell’Ottocento come sedi del decentramento amministrativo di uno stato fortemente centralizzato, le province si svilupparono poi in enti territoriali elettivi. Esse continuarono a coincidere con le sedi decentrate delle amministrazioni statali (prefettura, intendenza di finanza, provveditorato scolastico, ufficio tecnico erariale; la stessa Banca d’Italia, che pure godeva di una relativa indipendenza, aveva la sua sede in ogni provincia).

Sin dalla Costituente, peraltro, si cominciò a metterne in discussione l’esistenza, dal momento che si stava dando vita all’ordinamento regionale, anche se prevalse la continuità. Se ne riparlò in seguito quando, all’inizio degli anni Settanta, le regioni ordinarie furono finalmente istituite. Periodicamente la questione dell’opportunità di mantenere le province riemerse. Proprio la riforma del 1990 rescisse lo storico legame ente provinciale-uffici statali, espressamente disponendo che l’istituzione della provincia non comportava più l’istituzione dei corrispondenti uffici decentrati dello Stato. Le province videro tuttavia un rilancio del loro ruolo. In base al Tuel, comuni e province erano posti sostanzialmente sullo stesso piano, parimenti considerati enti a fini generali, sia pure con funzioni diverse. Con la riforma costituzionale del 2001 le province sono state considerate uno degli enti costitutivi della Repubblica (art. 114.1 Cost., accanto anche alle città metropolitane, previste da tempo ma poi mai istituite). La questione si è riproposta durante la crisi finanziaria degli anni 2008-2014, anche a causa della moltiplicazione delle province che si era registrata a partire dal 1990: da 92 erano diventate infatti ben 107, alcune delle quali assai piccole per superficie e popolazione. Ancor più che risparmi diretti, si trattava di conseguire una sempre più necessaria semplificazione delle amministrazioni pubbliche.
Sebbene non abbia ancora trovato piena attuazione, tale semplificazione risulta oggi sempre più probabile e, dunque, possibile.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email