Maty25 di Maty25
Ominide 273 punti

Diritto


La parola diritto deriva da dirigere, indicare una via da seguire e quindi tenere un determinato comportamento.

Il diritto è fatto di Norme.

La norma è un modo di comportarsi obbligatorio (es. Vietato fumare nei luoghi pubblici, avere il seggiolino in macchina se presenza di bambini piccoli).

Quando il legislatore crea una norma si pone un obbiettivo, vuole proteggere un valore (es. vita). Questo valore giuridicamente si chiama "Ratio" (ragione sociale).

La norma giuridica è obbligatoria perché se non viene rispettata vi è la Sanzione. L'autorità per farle rispettare ce l'ha lo Stato che attraverso appositi organi (il Parlamento e il Governo) dà vita alle norme giuridiche.

Caratteristiche:

  • Generalità:
    1. Nella maggioranza dei casi le norme sono generali, tuttavia esistono anche delle eccezioni, norme particolari (es. quando si è in corriera e c'è qualcuno in difficoltà bisogna lasciarli il posto).
      Esistono anche le norme eccezionali che sono generali, ma limitate nel tempo (es. in caso di inondazione non si va a scuola)
    Obbligatorietà, tutti hanno il dovere di rispettare le norme giuridiche

    Astrattezza, le norme sono formulate in modo tale da addattarsi al maggior numero di casi possibili e senza rivolgersi a situazioni troppo specifiche

    Nuove, possono essere modificate.


Alcune norme ci impongono di agire in un determinato modo, questo obbligo si chiama Precetto.

Se non si rispetta il precetto, la legge punisce con una punizione, chiamata SANZIONE.
In Italia la sanzione non solo è punitiva ma deve anche essere rieducativa, proprio per questo non esiste la pena di morte.

Esistono anche delle regole Non giuridiche, cioè non obbligatorie, per esempio le leggi del galateo, della religione, dello sport e la moda.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email