Ominide 6537 punti

Diritto alla libertà sessuale


Tra i diritti fondamentali riconducibili all’articolo 2 è annoverato anche il diritto alla libertà sessuale: prendendo in considerazione le numerose vittime di guerra violentate dai militari, la Corte è intervenuta sostenendo che tale abuso determini un danno psicofisico, oltre che fisico e morale. Diverso è il caso della libertà all’espressione della sessualità: contestualmente all’approvazione della legge che ha consentito la rettificazione dei propri dati anagrafici in seguito a un radicale mutamento fisico, la Corte si è espressa dicendo che tale rettifica può essere valida anche a prescindere dalla completa transizione all’altro sesso.
Ai due diritti sopra indicati si affianca il diritto al libero orientamento sessuale: ognuno può vivere la propria fertilità anche con una persona dello stesso sesso. Tramite la sentenza 138 del 2010, però, la Corte ha sostenuto che il matrimonio, sulla base di quanto disciplinato dall’articolo 29 della Costituzione, presuppone la diversità di sesso dei coniugi e che, allo stesso tempo, l’unione affettiva tra persone dello stesso sesso necessita di una tutela costituzionale. La Corte ha rintracciato tale tutela nell’articolo 2, limitatamente alla parte in cui esso afferma che «la repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili del singolo sia come individuo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità. La posizione della Corte ha determinato l’approvazione di una legge del 2016, la quale ha dettato una disciplina distinta da quella prevista per il matrimonio, ma che consente parimenti un tipo di rapporto sostanzialmente identico al vincolo matrimoniale eccetto due differenze: il divieto di adozione (ex legge 76 del 2016) e la non presenza dell’obbligo di fedeltà tra i coniugi dello stesso sesso.
A differenza delle persone che si sposano tramite matrimonio, nel caso di tale unione è previsto che le parti scelgano liberamente il cognome della famiglia, godano dell’eventuale diritto di mantenimento in seguito a separazione, del ricongiungimento famigliare e l’acquisto della cittadinanza se una delle persone unite civilmente è straniera, del congedo matrimoniale, ecc.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email