Video appunto: Differenza tra norme di diritto amministrativo e norme di diritto civile

Differenza norme di diritto amministrativo e norme di diritto civile



- Le norme di diritto civile sono autosufficienti, una volta emanate non occorre svolgere ulteriori attività per soddisfare l’interesse
- Le norme di diritto amministrativo invece non possono funzionare da sole: per soddisfare l’interesse pubblico (tutelare la salute dei cittadini) non basta la norma (istituzione del servizio sanitario nazionale) ma occorre lo svolgimento delle funzioni da parte dell’amministrazione (prevenzione e cura delle malattie).

Differenza rispetto alla funzione legislativa e giurisdizionale
I giudici giudicano la legittimità degli atti amministrativi e sono a loro volta vincolati dalle leggi. Le amministrazioni non possono essere giudici e i loro atti sono sempre soggetti al controllo dei giudici, anche se spesso le loro funzioni sono analoghe a quelle dei giudici.

Caratteri delle funzioni amministrative



1. Tutto è giuridicamente rilevante: gli atti, i loro effetti, i soggetti che li hanno posti in essere, i motivi per cui lo hanno fatto.
2. Natura permanente  una volta che un interesse è considerato meritevole di tutela, esso viene perseguito dall’amministrazione a ciò preposta fino a quando non interviene una diversa valutazione.
3. Fondamento in una norma, che richiede all’amministrazione di svolgere una certa attività
Di conseguenza:
4. Sono soggette a una disciplina analitica e a controlli particolarmente penetranti
5. Si esplicano in tanti modi diversi, anche se l’atto tipico di svolgimento è il provvedimento amministrativo (ma c’è anche la forma contrattuale e quella materiale). Questo si collega alla differenza con la funzione legislativa e quella giurisdizionale che invece si svolgono attraverso pochi atti tipici.