Ominide 6603 punti

[cen

ter]La composizione della Corte costituzionale

In coerenza con il carattere rigido della nostra Costituzione e per garantirne l'osservanza da parte di tutti gli organi dello Stato, l'Assemblea costituente ha riservato a un organo apposito e indipendente il compito di controllare la costituzionalità delle norme emanate da Parlamento, Governo e Regioni, e di esercitare altre funzioni di garanzia.


La Corte costituzione, secondo l'art. 138 Cost., è composta da 15 giudici in carica per nove anni, non rieleggibili, scelti fra ristrette categorie di tecnici del diritto con elevata preparazione, come magistrati, docenti universitari o avvocati con almeno vent'anni di esperienza, senza alcun limite di età, secondo i seguenti criteri:

• 5 membri sono nominati dal Presidente della Repubblica;
• 5 membri sono eletti dal Parlamento in seduta comune;
• 3 membri sono eletti dalla Corte di cassazione, 1 dalla Corte dei conti, 1 dal Consiglio di Stato.

La Corte elegge fra i propri componenti il Presidente, che resta in carica per tre anni ed è rieleggibile fino alla scadenza del suo mandato. Tale elezione avviene a scrutinio segreto.
L'incarico di giudice costituzionale è incompatibile con qualsiasi altra attività e le decisioni della Corte devono sempre ed esclusivamente essere collegiali. Per questo e per la delicatezza dell'incarico, i giudici si astengono dall'esprimere pubblicamente la propria opinione e dal rilasciare interviste su questioni sottoposte al vaglio della Corte.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email