Habilis 5249 punti

L’incontro di Dante con Forese Donati

Dante ci parla dell’incontro con Dante Forese nel XXIII canto del Purgatorio, nella cui sesta cornice, vigilata dall’Angelo dell’astinenza, sono puniti i golosi. Essi sono puniti con la pena del contrappasso: come nella vita essi indulsero troppo al cibo e alla bevanda, così ora essi soffrono la fame e la sete e poiché essi aprirono le labbra solo per soddisfare i piaceri della gola, ora recitano la preghiera “Labia mea, Domine”. Dante è colpito dal fatto che le anime hanno occhiaie scure e profonde ed un viso talmente pallido e scarno che la pelle aderisce alle ossa. Una di queste anime si fa avanti e saluta con gioia Dante. Dalla voce e non dall’aspetto, Dante riconosce l’amico Forese Donsi trasformaati che prega il poeta di non fare attenzione alla sua magrezza, ma di dargli notizie di sé e dei suoi compagni. Dante conosciuto il motivo di tanta magrezza, chiede all’amico perché essendo morto da meno di cinque anni ed essendosi pentito solo alla fine della vita, non si trovi ancora nell’Antipurgatorio. Forese gli risponde che sono state le preghiere della moglie che lo hanno liberato ed aggiunge che, a Firenze, essa è l’unica donna virtuosa in mezzo a tante donne scostumate e senza principi morali. Aggiunge che presto verrà il momento in cui ad essere sarà proibito di far bella mostra dei loro cattivi costumi, mentre neppure le donne barbare o saracene hanno bisogno di simili provvedimenti. La profezia si fa sempre più minacciosa ed oscura. Quando, invece, Forese, parla di Nella, la moglie ancora in vita, lo fa in modo molto dolce e la indica come esempio di perfetta donna cristiana, fedele al marito. Le sue preghiere non solo sono improntate alla fede, ma anche al ricordo. Il richiamo a Dio del verso 91, si risolve in un ulteriore slancio di amore e di tenerezza verso la donna e l’espressione “Nella mia” si trasforma in “vedovella mia”.
Hai bisogno di aiuto in Purgatorio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze