Ominide 2993 punti

Canto XXXIII - Inferno


Nel canto XXXIII dell'Inferno della divina commedia di Dante Alighieri incontriamo i traditori.
Il tutto si svolge sabato 9 aprile 1300, all'interno del nono cerchio dell'Inferno.
Incontriamo diversi personaggi: Ugolino della Gherardesca, Alberigo de Manfredi e ovviamente Dante e Virgilio.

Conte Ugolino


Egli partecipò attivamente alla politica del 200 ed era un ghibellino.
Venne anche accusato di essere un traditore per questo fu rinchiuso in una torre insieme ai suoi due figli e a due nipoti di nome Nino e Anselmuccio.
Passati alcuni mesi in prigione, tutti furono lasciati morire di fame.

Frate Alberigo


Era dalla parte dei guelfi, e per interessi personali fece uccidere dai suoi servi alcuni parenti.

Branca Doria


Veniva da Genova da una famiglia potente schierata dalla parte dei Ghibellini. Volevo impadronirsi di un governo che faceva parte della Sardegna e dunque decise di uccidere il suocero proprio per questo motivo.

Quando Dante incontra Ugolino, quest'ultimo sta mordendo il cranio di un'altra povera anima dannata.
Dante chiede spiegazioni al suo terribile gesto, e quindi Ugolino gli risponde.
A questo punto Dante e Virgilio continuano il loro cammino fino a quando incontrano un'altra anima: quella di Alberigo de Manfredi che ha tradito i suoi parenti uccidendoli.

Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email