Ominide 4479 punti

Minosse è un personaggio della storia cretese,della civiltà minoica. La quale ricordava Minosse come uno dei Re più importanti,era un re che aveva dato le leggi alla civiltà minoica. Sulla storia di Minosse si è innescato il mito del Minotauro che era un personaggio mitologico,metà uomo e metà toro che si cibava di carne umana. Il racconto diceva che la regina Pasife,punita da Zeus poiché non era una donna corretta e responsabile,si era accoppiata con un toro e dall’unione era nato il Minotauro. Minosse aveva fatto costruire un labirinto e l’aveva fatto collocare al centro di esso,indicando anche la nascita di un bambino con qualche malformazione che era stato nascosto e segregato all’interno del labirinto per evitare i contatti. Siccome il Minotauro si cibava solo di umani,ogni anno 14 giovanetti(7 ragazzi e 7 ragazze) dovevano partire da Atene per essere dati in pasto al Minotauro finchè Teseo aveva organizzato una spedizione per uccidere il Minotauro e liberare così la città di Atene dal terribile tributo. La leggenda ha una parte prettamente fantastica e una che ha un fondo di verità. Il fondo di verità è che in un periodo molto antico e remoto,la città di Atene era succube di Creta dal punto di vista economico. Simbolicamente i ragazzi in pasto al Minotauro rappresentano il fatto che Atene doveva versare ogni anno delle tasse ingenti a Creta. Il Minotauro rappresenta la città di Creta che divorava i soldi degli Ateniesi.

Dante va a fondere il racconto storico relativo a Minosse,con la leggenda del Minotauro ed elabora un mostro completamente originale che conserva del re Minosse l’organizzazione dell’Inferno poiché egli era anche il giudice massimo dato che il potere giudiziario era collegato con il potere legislativo ed esecutivo e poi prende dalla leggenda del Minotauro le fattezze mostruose e lo trasforma in un demonio.

Hai bisogno di aiuto in Divina Commedia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email